2016 – VIII Medaglia della Presidenza delle Repubblica Italiana – Il perché di tale continuità.

Quando le cose si consolidano nel tempo non rappresentano solo una continuità ma acquistano valore e prestigio. Noi crediamo che il PREMIO ZAPPALA’ si sia ampiamente creato e meritato, in questi anni, uno spazio di assoluto rilievo nel contesto delle manifestazioni che si occupano di cultura della legalità e memoria storica, per quanto facente parte di un vissuto che soprattutto nell’ultimo cinquantennio circa della nostra Repubblica ha segnato profondamente la vita stessa dell’intera Nazione. E’ facile oggi parlare di legalità, è facile mostrarsi indignati per quanto purtroppo spesso continua ad accadere intorno a noi, invocare il rispetto della vita, condannare comportamenti ed atti illegali, violenti ed omissivi; il difficile è poter avere la coerenza e la libertà di operare e porsi senza alcuna contraddizione, formale o sostanziale che molto spesso anche inconsciamente viviamo nei nostri rapporti con la società stessa. L’Associazione Amici di Onofrio Zappalà, da sempre, si è messa in gioco senza  farsi mai tirare la giacca da facili opportunismi ma dando soprattutto voce a pensieri liberi, di parenti di vittime o privilegiati ed attenti osservatori che, nell’assoluto rispetto delle varie peculiarità hanno sempre con assoluta oggettività trattato i più svariati tragici fatti degli ultimni anni della nostra storia. La Medaglia di Rappresentanza, del Capo dello Stato che ogni anno da otto anni ci viene conferita e che rappresenta  per il nostro ordinamento Presidenziale la prima delle Onorificenze della Repubblica, non è altro che il riconoscimento di un percorso che nell’assoluto rispetto delle Istituzione, cerca, nel proprio cammino, non solo di educare facendo memoria sul proprio passato ma di far si che dalle immani tragedie di questo Paese, giovani e società civile possano trovare stimolo e forza per migliorare il proprio futuro nell’interesse prima collettivo e poi personale. Crediamo sia un messaggio importante e che valga la pena di sostenere per la sua indipendenza e la sua debita distanza da ogni tipo di interesse “sociale” e personale. Non possiamo che ringraziare, mostrando tutta la nostra gratitudine per il grande onore ricevuto, S. E. l’On. Sig. Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per quanto concessoci certi ed ancor più motivati nel portare avanti un impegno Associativo nel ricordo del nostro Amico Onofrio Zappalà a beneficio del contesto sociale in cui viviamo.

La medaglia 2016