MOSTRA DI PITTURA “IL MARE DI ONOFRIO”

2005mostra07Si aprono il 22 Luglio 2005 le manifestazioni per il 25° anniversario della morte di Onofrio Zappalà con una conferenza dibattito dal tema: “Riflessione su Onofrio”, alla presenza di Paolo Bolognesi. La cornice che racchiude un folto pubblico è quella del giardino di Villa Genovesi a S. Alessio Siculo, mentre all’interno dei locali viene inaugurata una interessantissima mostra di pittura intitolata: “il mare di Onofrio” .
Hanno esposto le loro opere dieci artisti che vivono e operano a Messina e provincia.
Ognuno ha dato la sua validissima interpretazione del mare che amava Onofrio, quel tratto di mare che appena fuori dallo stretto di Messina si incanala tra la Calabria e la costa jonica tamariciana, fino a Capo Sant’Alessio, paese natio del povero Zappalà.

Splendida la tela di Nino Ucchino, raffigurante metafisicamente il mare e l’anima del giovane scomparso; viva e geometrica l’opera di Licinio Fazio, anch’essa di spessore metafisico. Interessanti gli squarci paesaggisticidi Titti Crisafulli e di Nino Cacciola.

Particolari i colori e le idee della Pollicina e della Costa che hanno rappresentato magistralmente squarci di vita sottomarina.
Interessante la” sciroccata ” di Piero Conte. Splendido, surreale ma impressionista allo stesso tempo il dipinto di Morabito raffigurante un originalissimo notturno del Capo di Sant’Alessio squarciato da un fulmine tanto violento quanto luminoso.
Hanno completato validamente la , mostra le tele della Toscano e di Pacher.

Una mostra di tono familiare, se vogliamo considerare l’ambito territoriale di appartenenza dei pittori, ma sicuramente di spessore più ampio se si considera che ogni artista ha trasfuso nella propria tela l’amore per questo mare jonico, aperto alle correnti insidiose di Scilla e Cariddi, ma aperto anche all’idea della bellezza greca e misteriosità del mito greco.
Non poteva esserci migliore omaggio per Onofrio Zappalà cultore della parola, dei miti e delle leggende greche .

La galleria fotografica della mostra.