Premio Zappalà 2016 – XI Edizione – Un evento in crescita

Il 2016 senza ombra di dubbio è stato per questa Associazione un anno molto intenso e proficuo. Se da una parte molte erano le aspettative, altrettanto attesi erano i riscontri che ci aspettavamo per l’impegno e le attività programmate. Crediamo di poter affermare che sicuramente non siamo stati delusi anzi possiamo dire di aver ricevuto molto di più di quanto ci aspettavamo, ma crediamo anche, di poter affermare con la medesima onestà, che abbiamo offerto e dato tutto ciò che era nelle nostre possibilità. Un anno molto intenso che si è concluso con una serata, quella del PREMIO ZAPPALA’ il 2 Agosto, fantastica che ha lasciato il segno su tutti noi. Come abbiamo avuto modo di affermare il merito dei nostri “successi” non è nostro ma appartiene a tutti voi che ci seguite con assoluta spontaneità ed entusiasmo e soprattutto ai nostri Ospiti che di volta in volta imprimono quel carattere così particolare alle serate che riusciamo a proporvi. Grazie perchè questa condivisione e questo sostegno sono i fattori principali che ci danno forza ed entusiasmo per andare avanti con programmazioni migliori e sempre più interessanti.
Che dire di questo 2 Agosto; un pubblico che ha letteralmente riempito i Giardini di Villa Ragno, motivato, interessato partecipe ed attento, ha scandito ogni passaggio, negli interventi dei nostri Ospiti, con una puntualità ed una attenzione impeccabili, reggiungendo il culmine, dopo 2 ore di ascolto, in una standing ovation verso NINO DI MATTEO, il personaggio forse più atteso della serata.
Permetteteci un pizzico di vanità se riportiamo fedelmente uno dei commenti più belli apparsi il giorno dopo su facebook: “Sentir parlare Nino di Matteo questa sera mi ha fatto capire il senso profondo del termine integerrimo. Complimenti a tutti gli organizzatori del premio Onofrio Zappalà. Ogni volta torno a casa con la sensazione di essere diventata, solo ascoltandovi, una persona migliore.”
Vogliamo a questo punto segnare i vari passaggi della giornata anche e soprattutto per coloro i quali non hanno potuto presenziare e che comunque ci seguono tramite questo sito.
I vari eventi hanno avuto inizio dal primo pomeriggio a S. Alessio Siculo, con l’ormai tradizionale ANNULLO FILATELICO sulle tre cartoline dedicate create due dai nostri Artisti Nino Ucchino e Licinio Fazio e una dalla nostra Associazione, sul Sagrato della Chiesa Madre. Alle 18,30 vi è stata la visita al Cimitero per rendere omaggio alla tomba di Onofrio dove è stato deposto un mazzo di fiori e conseguentemente alle 19,00, sempre a S. Alessio, la S. Messa in memoria, celebrata da S. E. Mons. GIOVANNI MARRA, Arcivescovo Emerito di Messina. Alla S. Messa oltre ad Autorità Civili e Militari, ha presenziato il Vice Prefetto Vicario, facente funzioni, di Messina la Dott.ssa CERNIGLIA che, non potendo presenziare alle manifestazioni serali, ha voluto assicurare la propria presenza comunque per condividere un “momento di memoria che non può non essere condiviso ma anzi supportato per un continuo impegno negli anni a venire”.

Le foto della S. Messa Celebrata da S. E. Mons. Giovanni Marra – Arcivescovo Emerito di Messina

Ci si sposta quindi a S. Teresa di Riva dove alle 21,00 circa ha avuto inizio la XI edizione del PREMIO ZAPPALA’ 2016, quest’anno particolarmente ricca di ospiti, a detta di alcuni: “testimoni autentici di lotta alla mafia”.
Dopo la nostra presentazione della serata, il saluto agli Ospiti ed alle Autorità presenti con in testa il Sindaco di S. Teresa Cateno de Luca, il Vice Sidaco Danilo Lo Giudice, l’Assessore alla Cultura Giovanni Bonfiglio, vari sindaci della zona jonica, presente anche il Sindaco della Città Metropolitana di Messina Prof. Renato Accorinti. La serata prende avvio con una sorpresa. Avendo, il PREMIO ZAPPALA’, ricevuto anche per il 2016 e quindi per l’ottavo anno consecutivo, la MEDAGLIA DI RAPPRESENTANZA DEL CAPO DELLO STATO“, quale manifestazione di forte impegno sociale, dovendo la stessa rimanere nell’ambito associativo, è stata assegnata alla Socia Onoraria Prof.ssa Carmela Maria Lipari Dirigente Scolastico dell’I.I.S. Caminiti-Trimarchi di S. Teresa di Riva.
Gli interventi del Coordinatore dell’Associazione D’Arrigo, di FABIO REPICI, ANGELA MANCA e NINO DI MATTEO hanno riempito tutta la prima parte della manifestazione riscuotendo, come dicevamo prima, consenso ed apprezzamenti da parte di tutto il pubblico presente. Considerazioni tecnico-pratiche e molto esplicite hanno caratterizzato l’intervento dell’Avv. Fabio Repici; molto intenso e commovente quello di Angela Manca, corposo ma chiaro ed invitante quello del PM Nino Di Matteo il quale, dovendo dare un’idea in pochissime parole, ha invitato gli astanti su tre cose fondamentali: parlare sempre della mafia senza trincerarsi in facili qualunquismi; portare avanti le proprie idee di libertà, giustizia e legalità nelle singole e varie attività quotidiane di ciascuno; e soprattutto informarsi, leggere le sentenze, farsi il proprio bagaglio poggiandolo sulle proprie conoscenze dirette in quanto dalla pubblica informazione esce e viene fuori solo e soltanto ciò che ci vogliono far credere, sfruttando le nostre ingenuità e la nostra buona fede.

Alcune foto della prima parte della serata con gli interventi degli ospiti

A FABIO REPICI, ANGELA MANCA e NINO DI MATTEO sono andati i tre Premi Zappalà alla Persona con le seguenti motivazioni.
Fabio Repici: “Per l’impegno e la professionalità nella ricerca della verità al fianco delle Vittime Innocenti di mafia” (Ha consegnato il Premio il Sindaco di S. Teresa Dr. Cateno De Luca).
Angela Manca: “Al coraggio ed alla tenacia di una madre che non si rassegna, oltre alla sua morte, nel vedere violata ed infangata la memoria del figlio” (Ha consegnato il Premio il Sindaco di Messina Prof. Renato Accorinti).
Nino di Matteo: “Per il suo impegno ed il suo coraggio nel portare avanti battaglie alla ricerca della verità, che sono indispensabili a rafforzare quel senso di Stato che alberga e si promuove nell’onestà e nella giustizia” (Ha consegnato il Premio l’Autore Artista Nino Ucchino).
Da sottolineare il grande omaggio che ci hanno fatto i nostri due amici Artisti Nino Ucchino e Licinio Fazio creando due sculture in opera unica e che sono state consegnate: quella di Fazio ad Angela Manca,e quella di Ucchino a Nino Di Matteo.
Le BORSE DI STUDIO del PREMIO ZAPPALA’ 2016 sono andate rispettivamente a LOMBARDO SERGIO per l’indirizzo Classico e a MOSCHELLA MICHELA MARIA per l’indirizzo Scientifico.
Nel ribadire ancora una volta la nostra totale soddisfazione per il notevole risultato ed i consensi raggiunti, giriamo pagina per iniziare da subito a lavorare sugli appuntamenti futuri.
Grazie e alla prossima.

Alcuni momenti della consegna dei Premi