Consegnato a Giovanni Impastato il PREMIO ZAPPALA’ 2018

Due giorni di fitti incontri hanno caratterizzato la presenza a S. Teresa di Riva di Giovanni Impastato. Incontrate quasi mille persone tra Studenti e Società Civile. Incontri molto
partecipati e che hanno sicuramente lasciato il segno, ma andiamo per ordine. Siamo nel primo pomeriggio del 7 Novembre ed alle 14,30 l’Auditorium delle Ancelle Riparatrici è stracolmo di alunni dell’Istituto Comprensivo di S. Teresa di Riva. Sono presenti classi di S. Teresa ma anche di S. Alessio Siculo e la lunga maratone ha inizio con i saluti della Dirigente Scolastica Dott. Enza Interdonato alla quale seguono i vari interventi degli Ospiti che oltre a Giovanni Impastato vedono in particolare la presenza della Nipote di Pippo Fava, nella qualità di Vice Presidente della Fondazione Fava, Dott.ssa Francesca Andreozzi. Nonostante la durata segni le 3 ore i ragazzi non solo dimostrano una sorprendente attenzione ma si rendono protagonisti di molti lavori ed una miriade di domande che maggiormente investono Impastato. Si perché proprio di Giovanni Impastato hanno acquistato più di 170 libri, “Oltre i Cento Passsi” che hanno letto e commentato in classe. Alle 17,30 dobbiamo quasi accelerare la chiusura per spostarci a Villa Ragno dove avrà luogo l’incontro con la Società Civile, ma qualcosa ci blocca. Sono tutti quei libri che i ragazzi hanno acquistato e che ora vogliono firmati dall’Autore. Giovanni non si sottrae, comincia a firmarli, con annessa dedica personale e dopo un po’, rendendosi conto che non vi sono i tempi per poterli firmare tutti si impegna a farlo recandosi il giorno dopo alla scuola per completare il lavoro iniziato e non lasciare delusi i ragazzi.
Alcune foto dell’incontro con L’Istituto Comprensivo di S. Teresa di Riva.


Sono le 17,50, alle 18,00 si dovrebbe iniziare a Villa Ragno, arriviamo e troviamo una sala piena zeppa con parecchia gente anche in piedi. Ci sistemiamo e diamo subito inizio all’incontro. A fare gli onori di casa il Vice Sindaco Gianmarco Lombardo e l’Assessore alla Cultura Annalisa Miano, con qualche altro Assessore e vari Consiglieri. Si va con i saluti di rito e dopo qualche breve nostra introduzione la parola va a Giovanni Impastato. Un intervento ampio ma nello stesso tempo molto sentito, come è solito fare. Parla di politica, di Peppino, di Felicia, dell’impegno di allora e dell’impegno di oggi che deve coinvolgerci proprio per dare continuità ad una storia che dopo 40 anni è ancora viva e capace di offrire stimoli a quello che dovrebbe essere il nostro impegno quotidiano. Alla fine non poteva essere che così. Tutti in piedi e standing ovation per un personaggio che da subito si è fatto amare per la sua spontaneità e per la sua schiettezza nel segno e nella memoria proprio di Peppino e Felicia.
Finito l’intervento e dopo alcune domande del pubblico presente, come da programma, consegniamo a Giovanni Impastato il PREMIO ZAPPALA’ 2018 quale nostro segno di riconoscimento per il suo impegno civile e per aver saputo portare avanti, con coraggio e dedizione le idee di Peppino, la forza di Felicia nel più ampio contesto di Memoria Permanente che si materializza in “Casa Memoria”.
Alcune foto a Villa Ragno e consegna del Premio Zappalà 2018.


La serata si concluderà con un’altra forte emozione offertaci dal gruppo dei SIKILIA (un gruppo teatrale e folcloristico) che ha offerto a Giovanni ed al pubblico presente un breve, intenso e toccante ricordo di Peppino Impastato.
Alcune foto dell’esibizione dei Sikilia.


La serie di incontri programmati con Giovanni Impastato si conclude all’indomani 8 Novembre, con un incontro con gli Studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore (Classico e Scientifico) di S. Teresa di Riva che accolgono il nostro Ospite nella loro palestra alla presenza della Dirigente Scolastica Carmela Maria Lipari, che piacevolmente fa gli onori di casa, e ad un nutrito corpo docenti. Anche in questo caso, grande partecipazione, palestra piena, e grande apprezzamento per quest’ulteriore intervento attento, puntuale e dedicato agli studenti con particolare attenzione al loro modo di affacciarsi alla vita reale nella piena consapevolezza di ciò che realmente è importante e nel contempo merita la loro attenzione e la loro dedizione. Anche in questa occasione Studenti molto stimolati che in conclusione sommergono Giovanni Impastato con una serie di domande attente e mirate al suo impegno, alla storia in se ed al valore del percorso che da 40 anni segna l’impegno di un’intera famiglia e non solo attorno al luogo simbolo di nome “Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato”.
Le foto dell’incontro nella Palestra dell’I.I.S. di S. Teresa di Riva.


Grazie Giovanni Impastato, grazie per aver superato ogni nostra aspettativa, grazie per la lezione che ci hai dato e che noi siamo ben lieti di incamerare accanto alle altre. Ognuna con le sue peculiarità, con le sue note caratteristiche che da sempre hanno contraddistinto i nostri Ospiti e che continuano a contribuire a renderci sempre più consapevoli di storie importanti, vere e soprattutto a renderci migliori.
Grazie a tutti coloro che hanno potuto insieme a noi godere di questa ulteriore e fantastica avventura nella speranza di essere riusciti, anche questa volta, a trasmettervi ulteriori e positive emozioni.
Alla prossima.