I° Premio Letterario Onofrio Zappalà – Città di S. Alessio Siculo

2010premioletterarioProclamati, il 15 Settembre 2010 a Villa Genovesi, i vincitori del I° Premio Letterario Onofrio Zappalà, indetto dal Comune di S. Alessio Siculo, a coronamento delle manifestazioni 2010 messe in campo insieme all’Associazione Amici di O. Zappalà.
Alla manifestazione, insieme ad un attento e qualificato pubblico, era presente tra gli altri la Dr.ssa Caterina Chinnici, figlia del Magistrato Rocco Chinnici, assassinato dalla mafia, Assessore Regione Sicilia alle Autonomie Locali e Funzione Pubblica, la quale apprezzando l’evento si è impegnata a programmare con l’Associazione Zappalà un futuro incontro con le scuole per le Borse di Studio del prossimo anno.
Componenti la Commissione giudicatrice erano: Prof. Cosimo Cucinotta (Presidente), Prof. Nino Nicotra e il Giornalista Carmelo Duro.
Ecco i nomi dei vincitori:
I° Classificato, ex aequo:
MARIA NATALIA IIRITI di Melito Porto Salvo (RC):  “Il Pranzo
FILIPPO BRIANNI di Forza d’Agro – Fr. Scifì (ME):  “Le onde della libertà
III° Classificato:
ANTONELLA VINCIGUERRA di Castelmola (ME):  “La libertà e la verità immersi nell’immenso fluire dell’esistenza

Si pubblica lo stralcio del verbale con la proclamazione dei Vincitori:

img_logopremioletterariozappala2010

Comune di Sant’Alessio  Siculo
Premio letterario “Onofrio Zappalà” – Prima edizione

Stralcio del Verbale della Commissione giudicatrice

L’anno duemiladieci, il giorno 13 del mese di settembre alle ore 10, presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Messina, si è riunita la Commissione, nominata dal sindaco di Sant’Alessio Siculo con Determina n° 20 del 3 settembre 2010, per la valutazione degli elaborati presentati per la Prima edizione del Premio Letterario “Onofrio Zappalà” sul tema “Verità e Libertà”.
I componenti la Commissione, prof. Cosimo Cucinotta, presidente, prof. Nino Nicotra e giornalista Carmelo Duro,
omissis . . . . .
Visti gli elaborati, la Commissione, esprime il suo compiacimento per l’iniziativa assunta dal Comune di S. Alessio Siculo e si augura che, per il futuro, il “Premio” possa raggiungere livelli di più alta partecipazione numerica e possa rappresentare un momento culturale capace di coinvolgere tutti i cittadini nel nome di Onofrio Zappalà, vittima innocente della strage di Bologna del 2 agosto 1980.
Auspica, inoltre, che l’alto e nobile tema di questo Premio, “Verità e Libertà”, diventi patrimonio indiscutibile della collettività e venga perseguito con determinazione e convinzione nella vita politica e sociale affinché i giovani – soprattutto – si possano ritrovare ed identificare.
Relativamente alla partecipazione dei concorrenti, la Commissione valuta molto positivamente gli elaborati presentati evidenziando come il tema sia trattato da tutti  con grande passione civile ed i contenuti siano espressi con chiarezza di idee. Sottolinea, inoltre, come in ogni partecipante siano presenti amare considerazioni sui limiti della Giustizia e della Libertà che si accompagnano alla comune grande aspirazione di Verità intesa anche come acquisizione di responsabilità e livello di civiltà.
Omissis . . . . .
Dopo ampia discussione la Commissione, che ha esaminato gli elaborati pervenuti in forma anonima, preso atto della volontà di ogni commissario che ha espresso la propria valutazione con un voto da 1 a 10, omissis . . . . .
Omissis . . . . . visto che per due elaborati i commissari hanno espresso la stessa votazione, formula la seguente graduatoria:
Primi ex aequo con 24 voti:
 “Il Pranzo” di Maria Natalia Iiriti di Melito Porto Salvo (RC)
– “Le onde della libertà” di Filippo Brianni di Scifì di Forza d’Agrò (ME)
Al terzo posto con 21 voti:
– “La libertà e la verità immersi nell’immenso fluire dell’esistenza” di Antonella Vinciguerra di Castelmola (ME)
Omissis . . . . .
Alle ore 12,45, compilato il presente verbale, la Commissione chiude i suoi lavori.
Cosimo Cucinotta   –    Presidente       –    firmato in originale
Nino  Nicotra          –    Componente    –    firmato in originale
Carmelo  Duro        –    Componente     –    firmato in originale