Premio Zappalà 2020 – XV Edizione

Parlare, raccontarvi, fare un commento su questa XV edizione del Premio Zappalà non è per niente facile. Non è facile per come, appena 20 giorni prima, eravamo pronti a cancellare ogni appuntamento in conseguenza delle difficoltà dovute al Covid; la bocciatura della nostra proposta relativa all’emissione di un Francobollo dedicato ad Onofrio; la sospensione degli Annulli Filatelici da parte di Poste Italiane sino a Settembre; il non avere nulla di pronto per affrontare una serata che ormai sappiamo essere attesa da parecchia gente che da anni ci segue e ci sostiene.
Ebbene, dalla catastrofe più totale è nata una serata che segna un ulteriore punto di partenza per il nostro percorso di memoria che incessantemente e con immenso orgoglio portiamo avanti come Associazione da 15 anni.
A venti giorni dal 2 Agosto tutto ci “crolla” addosso positivamente, al punto tale da poter costruire in pochi giorni quel 40° Anniversario della Strage di Bologna e della morte di Onofrio Zappalà, se non altro, nella maniera più dignitosa ed orgogliosa possibile, per risultati, traguardi e riscontri che credevamo, per quest’anno, di aver perso definitivamente.
Il nostro principale ringraziamento va al Comune di S. Teresa di Riva che tra Sindaco ed Assessori ci mettono a disposizione non solo i locali di Villa Ragno, ma proprio in conseguenza di quelle che dovranno essere le restrizioni dovute al Covid per le presenze, ci offrono una diretta streaming per quella sera a favore di coloro i quali non potranno presenziare come gli altri anni. Sicuramente un’opportunità molto importante che ci fa mettere subito al lavoro per prepararci al meglio. Contattiamo gli Ospiti che quest’anno erano stati designati come vincitori del Premio, e li impegniamo per i collegamenti esterni. Nel contempo, cerchiamo di realizzare, anche se in parte, quello che avremmo voluto realizzare se non ci fosse stata questa pandemia. Contattiamo alcuni vincitori delle Borse di Studio degli anni passati e li coinvolgiamo, all’ultimo momento, nella lettura di alcuni passi del nostro libro che riguardano la vita e la morte di Onofrio Zappalà ( Ricordiamo che quest’anno sono saltate anche le Borse di Studio proprio per la mancanza di contatti con gli Studenti e con le scuole).
Nei giorni a seguire arriva anche la dodicesima medaglia di Rappresentanza del Capo dello Stato, assegnata al Premio Zappalà quale evento di memoria nazionale.
La ciliegina sulla torta, che ormai per noi era persa, ci arriva con una PEC del 30 Luglio 2020 con la quale il Ministero dello Sviluppo Economico, in seguito ad una nostra specifica richiesta di accesso agli atti, ci comunica che entro il 40° Anniversario uscirà il Francobollo commemorativo dedicato ad Onofrio Zappalà.
Carichi ed orgogliosi come non mai, giorno 2 siamo stati, come gli anni passati, al Cimitero di S. Alessio Siculo e la sera nei locali della Chiesa Madre, sempre a S. Alessio, per assistere alla S. Messa. Giorno 3 Agosto, a S. Teresa di Riva, la serata di commemorazione e la XV Edizione del Premio Zappalà 2020.
Una serata si particolare, con pubblico ridotto e prestabilito ma che non ha lesinato emozioni o come gli anni precedenti, quella partecipazione attiva che ha sempre caratterizzato un pubblico assai più nutrito. Qualche difficoltà nei collegamenti con Paolo Bolognesi e Cinzia Venturoli, sostanzialmente risolti e qualche difficoltà nella diretta a causa di problemi di energia elettrica, ma che comunque hanno ugualmente offerto la possibilità a quanti non presenti, di poter vedere la serata. Dal giorno successivo, infatti, abbiamo messo a disposizione la registrazione sul nostro gruppo facebook, sul nostro sito e su youtube.
Ebbene, a causa di cio, proprio da giorno 4 abbiamo cominciato a leggere numeri che ci hanno fatto tremare. Il nostro sito nei giorni 3 e 4 segnava più di 20.000 ingressi mentre sul nostro gruppo facebook già il 4 sfioravamo i 4.000 ingressi, per arrivare ai 9.100 del 16 Agosto.


Grazie, grazie, grazie. Grazie a tutti coloro che ci dimostrano vicinanza e condivisione; a tutti coloro che ci seguono da sempre; a tutti coloro che hanno iniziato a farlo negli anni. Sicuramente tutto ciò che riusciamo a fare ed a concretizzare, è dedicato alla memoria, alla vostra partecipazione, alla forza che insieme rappresentiamo nell’educare le nuove generazioni per condurli verso una vita ed un futuro migliori.
Per quanto attiene al Premio Zappalà, in assenza per come dicevamo, delle Borse di Studio, per quest’anno abbiamo solo Premi alla Persona e li abbiamo voluti destinare a personaggi che in un modo o nell’altro hanno a che fare con la strage di Bologna: Paolo Bolognesi – Presidente Associazione familiari vittime della strage del 2 Agosto; Cinzia Venturoli – Storica, Docente Università di Bologna e responsabile del Progetto memoria dell’Associazione familiari delle vittime; Roberto Scardova – Giornalista-Scrittore primo inviato sul luogo della strage, profondo conoscitore dello stragismo italiano; Nando Dalla Chiesa – Docente Universitario, Storico ad ampio raggio su terrorismo e stragismo ed autore della Prefazione al nostro libro “dalla strage di Bologna – quindici su quaranta”.
Chiudiamo quì questa prima parte relativa al 40° Anniversario ma, sin da adesso, sappiamo che dobbiamo aprire un nuovo evento che riguarderà l’uscita del Francobollo sul territorio nazionale dedicato ad Onofrio e che comprenderà anche l’Annullo Filatelico che non abbiamo potuto fare questa estate. Non sappiamo ancora la data di emissione in quanto dovrà essere stabilita dal Ministero dello Sviluppo Economico ma comunque ci stiamo già preparando per quella che sarà sicuramente una giornata molto particolare che segnerà un momento importante e significativo per tutto il nostro comprensorio.
Non abbiamo foto particolari della serata ma vi rimandiamo, per quanti volessero prendere visione, alla registrazione della stessa sulla home page di questo sito o nel gruppo facebook o su youtube.
Grazie ancora ed alla prossima.