Diritto e Legalità – Ricordo di Aldo Moro

2008a_moroRicordato Aldo Moro  e la sua scorta a 30 anni da quel massacro.
Due appuntamenti, uno pubblico il 13 Ottobre, nel salone conferenze della Villa Crisafulli-Ragno e uno riservato agli studenti, la mattina del 14 Ottobre 2008, nella locale palestra scolastica, hanno visto Agnese Moro, figlia del grande statista assassinato dalle Brigate Rosse, ricordare con non poca commozione la figura del padre, uomo politico di primissimo piano, ma anche e soprattutto la “bella persona”, da lei stessa più volte definito, tracciandone una figura inedita per ciò che egli in realtà era, per natura, sia dentro che fuori il ruolo politico chiamato ad esercitare.
Il grande affetto e la profonda simpatia dimostratale, dagli intervenuti, sia nell’incontro pubblico che in quello con gli studenti, hanno sottolineato, qualora ve ne fosse bisogno, come la figura di Aldo Moro è ancor oggi viva e presente in ogni fascia di età e come, unanime sia ancor oggi la condanna sul grave atto terroristico che segnò la fine sua e dei 5 agenti della sua scorta.
Nell’impegno di fare Ricordo e Memoria su atti terroristici che hanno così profondamente segnato ed insanguinato il nostro Paese, in quelli che sono passati alla storia come “gli anni di piombo”, abbiamo voluto ricordare, a 30 anni dal suo assassinio, Aldo Moro, la strage di Via Fani con la morte di altri 5 agenti di scorta, barbaramente trucidati nell’adempimento del loro dovere.
A ricordare e fare memoria con noi e con un folto ed attento pubblico, Agnese Moro, che con assoluta semplicità ha saputo tracciare un profilo inedito e familiare del padre, che ha commosso tutti i presenti.
Alla serata, che ha visto la presenza di politici e gente comune, ha fatto da cornice una massiccia partecipazione di giovani che al pari dei più anziani, bene si sono integrati in un dibattito che ha fatto emergere la ferma condanna verso atti di violenza e verso quella strategia della tensione che segnò in maniera indelebile gli anni 70/80, caratterizzati ancora oggi da mezze verità, depistaggi ed omissioni.
Un sentito ringraziamento ci sentiamo di porgere alla Sig.ra Agnese Moro, per la sua disponibilità e per il suo impegno, volto a non dimenticare un atto terroristico di inaudita ferocia, ma anche ed in conseguenza, la figura di un padre che tanto ha dato, spendendosi sino alla fine per la difesa dei propri ideali di pace e di legalità.
Grazie per aver consentito a questa Associazione, con la sua presenza, di scrivere un’altra pagina di Ricordo e Memoria.
Alla Sig.ra Moro è stata consegnata per l’occasione una targa ricordo.

La locandina ed alcune foto dell’evento.

Le due foto in basso, a ricordo della serata in cui la Signora Agnese Moro è stata gradita Ospite presso l’Agriturismo “A Nuciara”, in località Grotte a Furci Siculo, la vediamo accanto al titolare Pippo Riganello  e nella foto a destra, insieme a lui,  il grande chef del locale, Tino Riganello.