CARMELO DURO: Improvvisamente viene a mancare uno dei pilastri della nostra Associazione

carmeloduro_foto Erano appena passate le 17,00 del 5 Ottobre quando un flash su facebook ci toglie il respiro: “E’ morto Carmelo Duro.
C’è voluto del tempo per metabolizzare, per credere a tale notizia, per convincersi che ciò potesse esser vero. Il trascorrere delle ore, purtroppo, ci ha messi ancora una volta di fronte ad una ulteriore fatalità del destino.
E’ facile rattristarsi, è facile ricordare il passato anche se pieno ed intenso come quello di Carmelo. Il difficile è riuscire ad immaginare il futuro senza di lui, senza i suoi consigli, i suoi comportamenti, il suo tutto.
Per noi dell’Associazione Amici di Onofrio Zappalà, di cui Carmelo era Socio Onorario dal 2010, è sicuramente una perdita incolmabile. Amico e concittadino di Onofrio, è stato sempre al nostro fianco sin da quel 2 Agosto 1980, a condividere con noi dolore e rabbia per quell’assurda strage.
Era con noi nel 1995 quando alla presenza di Antonino Caponnetto, fu intitolata ad Onofrio la biblioteca dell’allora Liceo Classico di S. Teresa di Riva.
Si schierò al nostro fianco, affrendoci disponibilità e partecipazione in ogni nostro evento, ancor più dal 2005 anno di nascita di questa Associazione, sentendosi sempre di più parte integrante con la sua costante ed assidua presenza in ogni nostra manifestazione sia a S. Alessio che in qualsiasi altro paese limitrofo. E fu proprio per questo suo disinteressato modo di porsi e nel contempo offrirsi che lo abbiamo sempre considerato come uno di noi sino ad accoglierlo definitivamente nel 2010 quale Socio Onorario.
. . . . . . . Ciao Carmelo, ci mancherai ! . . . . . . . anzi, ora più che mai, insieme ad Onofrio, non fateci mai mancare la forza di portare avanti questo nostro impegno, affinchè i giovani e non solo, abbiano a conoscere e ricordare il loro passato per meglio sentirsi protagonisti del proprio futuro.
R.I.P.
Furci Siculo, 06 ottobre 2014
Associazione “Amici di Onofrio Zappalà”

Il necrologio per ricordare l’Amico scomparso.