Incontro con Fortunato Zinni

Con l’approssimarsi della fine dell’anno, andiamo ad incrociare una data che difficilmente può essere dimenticata: 12 dicembre 1969, la strage di Piazza Fontana. Una delle prime bombe del terrorismo politico esplode all’interno della Banca Nazionale dell’Agricoltura, a Milano, provocando 17 morti e 88 feriti. L’ultimo superstite di quel grave attentato terroristico, FORTUNATO ZINNI, sarà con noi il 6 e 7 Novembre per i consueti incontri con le Scuole e con la Società Civile.
Zinni era un dipendente della Banca dell’Agricoltura e sino a pochi istanti prima si trovava a prestare il suo servizio proprio nel punto dove esplose la bomba, ma fortunatamente avendo concluso una contrattazione si era appena spostato all’interno per regolarizzare quel contratto. Raccoglieremo questa ulteriore testimonianza nel 50° anniversario di quella strage a ricordo e memoria di quegli anni, inizio di quelli che meglio saranno poi definiti “anni di piombo”.
Come di consueto giorno 6 Novembre alle ore 14,30 incontreremo i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di S. Teresa di Riva, mentre alle 18,00 ci sposteremo nel Palazzo della Cultura, ex Villa Ragno, sempre a S. Teresa di Riva per l’incontro pubblico.
Il 7 Novembre, alle ore 09,00, nella palestra dell’Istituto Superiore Caminiti-Trimarchi, per finire, incontreremo gli Studenti del Liceo Classico e Scientifico.
Sarà un ulteriore momento di riflessione e memoria che andrà a chiudere gli incontri del 2019 proiettandoci verso il 2020, anno del nostro 40° Anniversario.

A seguire la locandina che raggruppa gli incontri in programma.