Premio Zappalà 2012 – VII° Edizione

2012premioPremio Zappalà 2012 al Dott. Giuseppe Verzera  –  Magistrato DDA Messina.
Molto particolare e movimentata la rituale serata in memoria di Onofrio, del Premio Zappalà 2012Incontro alla Vita e di quant’altro ad essa stessa collegato, dalle manifestazioni pomeridiane a quelle conclusive della serale.
Grande affluenza di pubblico a Villa Genovesi a S. Alessio Siculo per la consegna del Premio Zappalà 2012, nel 32° anniversario della strage di Bologna e la commemorazione di Onofrio Zappalà. Oltre all’amministrazione comunale, al gran completo, il Sindaco Rosanna Fichera, l’Assessore alla Cultura Antonella Papa, il Presidente del Consiglio e altri Assessori e Consiglieri, erano presenti alcuni rappresentanti dei Lions locali con in testa il Presidente Avv. Giovanni Sterrantino e vari soci. Da sottolineare anche la gradita presenza dell’Associazione “ex alunni del Liceo Classico Trimarchi” con in prima fila la Presidente Elisa Tiziana Lo Giudice e Fabio Orlando. Non mancavano poi gli amici che ci sostengono da sempre, mentre si notava un numeroso stuolo di villeggianti che hanno assistito con molta attenzione alle quasi 2 ore e mezza di dibattito. I punti più apprezzati della serata sono stati senz’altro la presentazione del libro di Santi Moschella “Spesso ti dicono di non arrenderti”, dedicato ad Onofrio, edito da Armando Siciliano editore e sicuramente l’attesa consegna del Premio Zappalà 2012   che quest’anno, pur non prevedendo le borse di studio, è stato assegnato, quale riconoscimento alla persona, al Dott. Giuseppe Verzera, Magistrato della DDA di Messina, 2012giuseppeverzeradistintosi, nel suo itinere professionale, quale attento, puntuale e capace investigatore sui più importanti gruppi mafiosi e di criminalità organizzata degli ultimi 20 anni tra la Calabria ed il messinese.
La medaglia di rappresentanza, inviata dal Capo dello Stato On. Giorgio Napolitano, per la Sua attenzione al Premio Zappalà, è stata assegnata ad uno dei nostri professori del Liceo di allora, Prof. Casimiro Nicolosi, di Acireale, insegnante di Latino e Greco, col quale lo stesso Onofrio si confrontava maggiormente vista la sua sviscerata passione per il Greco. La commozione del Prof. Nicolosi, traspariva a tal punto che lo stesso non è stato capace di andare oltre i rituali ringraziamenti.
Cala così il sipario, anche quest’anno, su una tra le più sentite manifestazioni di impegno culturale e sociale della intera riviera Jonica del messinese, che con il costante impegno dell’Associazione Amici di Onofrio Zappalà, da otto anni ormai, si propone non solo per fare ricordo e memoria ma anche e soprattutto per dare senso e finalità positive ad un passato tragico che ha scritto le pagine più amare della nostra storia recente.

La Targa del Premio Zappalà 2012, la Motivazione del Premio e i Prof. Casimiro Nicolosi che riceve la Medaglia. A seguire le altre foto della serata.